ma ogni quanto si imbianca?

10 ottobre 2010

“Ma ogni quanto si imbianca?”. Questa è una delle domande che mi sento fare più spesso. Non c’è una risposta definitiva che vada bene per ogni casa e per ogni persona. Diciamo che mediamente un imbiancatura classica, quindi con idropittura lavabile, dovrebbe essere eseguita ogni 3-4 anni. Ovviamente è una media appunto. Sul tempo incidono soprattutto due fattori. Il primo è il grado di “usura” della casa, quindi quanto ci si vive effettivamente in essa, quanto ci a,si cucina, quanto e se ci si fuma, se sono presenti bambini piccoli o animali domestici. Quanto la casa è fredda d’inverno o calda d’estate, il suo grado di umidità, la sua esposizione alla luce. Il secondo è come la casa viene imbiancata e con che tipo di materiale. Ho già detto sopra dell’imbiancatura classica con idropittura lavabile, e quindi intendo un ottimo materiale. Ma se la casa viene imbiancata con una tempera può durare anche meno e annerire in fretta. Poi ci sono i vari effetti,che spero abbiate potuto ammirare nei miei post. Per le velature in generale, la durata raddoppia, quini si fa da 6-8 anni, per gli smalti ad acqua, essendo realmente lavabili anche 9-10 anni. Infine si arriva agli stucchi,che possono durare dai vent’anni in su. Ovviamente ad un aumentare della durata, vi è un aumento del prezzo, che comunque viene ammortizzato dal lungo periodo che intercorrerà tra un imbiancatura  e l’altra. Come già sottolineato in precedenza, la scelta dei materiali è incisiva, affinché si possa avere un risultato finale duraturo e a regola d’arte.


qui giocano i bimbi

5 agosto 2010
 spazio gioco bimbi

stanza gioco bambini in smalto ad acqua

Una bella parete di tre colori. Bianco, giallo e verde, che si mischiano e si alternano, lottando a chi fa più luce. La parete fa parte di un ambiente di un asilo nido, e per la precisione la stanza dei giochi. Il giallo e il verde, sono in smalto ad acqua satinato, materiale che permette un altissima lavabilità, e un prolungata durata. Sullo sfondo, si intravede le reception arancione, sempre in smalto ad acqua. La scelta di questo materiale, in ambienti come asili, scuole, studi medici ed ospedali, è obbligatoria per legge, per i requisiti citati sopra. Ultimamente però, spesso viene utilizzato anche negli appartamenti dei privati, che ne gradiscono appunto tali particolarità.


Velatura particolare

1 giugno 2010
Una diversa velatura

nuove velature

Ecco l’immagine di una velatura diversa da quella classica. Questo effetto, relativamente nuovo, è simile alle cosiddette “terre fiorentine”. Si ottiene schiacciando, dopo la stesura del materiale a pennello, i “puntini” di additivo del materiale,  con una spatola di plastica in maniera leggera.

Possiamo qui notare un colore molto vario di tonalità, che varia dal rosa dello sfondo,al rosso della stesura a pennello,fino al marroncino derivato dallo “schiacciamento” dei puntini di additivo. Tale effetto, in base al colore scelto, si adatta sia per modernizzare un ambiente, conferendoli un tono solare ed allegro, che per rendere eleganti spazi come saloni o soggiorni.